2012
10 maggio 2018
2010
10 maggio 2018

Magma 2011 - decima edizione

Il festival si è svolto dall'8 al 10 dicembre 2011, per la prima volta in una nuova collocazione invernale: Acireale riscontrava e soffriva una forte carenza di programmazione culturale nel periodo invernale, motivo per cui si è optato per il cambio di periodo; inoltre recuperare la dimensione della sala ha significato per Magma scommettere sulla qualità dell’evento proposto al pubblico: le proiezioni si sono svolte presso il Cinema Spadaro di Acireale.
Importante novità di quest’anno è stata la sottotitolatura in lingua italiana di tutte le opere straniere in concorso da parte del comitato organizzatore del festival. I 28 cortometraggi selezionati sono stati come sempre suddivisi nelle sezioni Narrativi, Sperimentali, Animazioni e Documentari. La giuria, presieduta dal docente di Iconografia del cinema al Dams di Bologna Leonardo Gandini, e composta dalla filmmaker inglese Kate Jessop e dalla produttrice ungherese Judit Stalter, ha decretato vincitore del Premio Lorenzo Vecchio il corto Ostatni Pociag della regista polacca Weronika Tofilska.
Oltre al concorso internazionale, per questa edizione il programma ha previsto sezioni speciali dedicate a realtà che si sono distinte nella produzione o valorizzazione del formato breve, come il collettivo inglese Comma Film e il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma; per celebrare i dieci anni di attività, inoltre, sono stati riproposti alcuni corti vincitori delle passate edizioni.
"Il festival - ha dichiarato il presidente di giuria Leonardo Gandini - si distingue nel panorama italiano per l'internazionalità dei cortometraggi e per la loro capacità di rappresentare tutte le più prestigiose scuole di cortometraggi del mondo, da quella spagnola a quella argentina a quella inglese, giusto per citarne alcune. L'alto livello delle opere - ha spiegato Gandini - ha reso difficile scegliere quali film premiare, ma è sempre meglio decidere in mezzo all'abbondanza che in una situazione di scarsa qualità". Quanto alla mancanza di corti italiani in concorso, il presidente di giuria ha commentato la scelta del comitato selezionatore come "meritoria dal punto di vista etico, perché ha permesso al pubblico di vedere e alla giuria di premiare il meglio, senza che la selezione venisse condizionata da criteri nazionalistici e campanilistici, sin troppo abusati in altri ambiti".
Magma 2011 è stato realizzato con il contributo di Mibac – Direzione generale per il cinema, Sensi Contemporanei, Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Sicilia Film Commission.