2016
10 maggio 2018

Magma 2017 - sedicesima edizione

La sedicesima edizione di Magma - Mostra di cinema breve si è svolta dal 19 al 25 novembre 2017 ad Acireale (CT); organizzata dall'Associazione Culturale Scarti, ha visto anche quest’anno per la partecipazione attiva di vari ospiti stranieri e la presenza in sala (e nelle sedi degli eventi collaterali) di un pubblico numeroso.
L’edizione è stata inaugurata domenica 19 novembre presso l’antisala consiliare del Palazzo di Città dalla mostra Bene, Bis - 80 anni dalla nascita, 15 dalla scomparsa, composta di 43 scatti d'autore in bianco e nero dedicati all’opera teatrale dell’attore e drammaturgo Carmelo Bene. La mostra, che si è svolta presso i suddetti spazi per tutto il mese di novembre, è stata curata da Mario Serenellini e prodotta in collaborazione con dinDodo (Paris) e MAV (Museo Archeologico Virtuale) di Ercolano. Venerdì 24 novembre, presso gli spazi della mostra, si è svolta la performance teatrale Sadomé, interpretata da Lidia Papotto e Federico Polacci, ispirata all’opera di Carmelo Bene.
Il 21 e 22 novembre i lavori sono proseguiti presso l’Ex Angolo di Paradiso della Villa Belvedere con la prima parte della nuova sezione dal titolo Lapilli, rivolta a cineasti locali e condotta dagli esperti Adam Selo (produttore e distributore per Elenfant Film) e Alessandra Pastore (produttrice e tutor di Maia Workshop).
La manifestazione ha poi avuto il suo momento centrale nel concorso internazionale di cortometraggi nei giorni 23, 24 e 25 novembre presso la multisala Margherita: al concorso quest’anno si è affiancata la seconda parte della sezione dedicata a registi siciliani e denominata Lapilli.
e una selezione speciale di Kimuak, catalogo annuale di cortometraggi realizzati nei Paesi Baschi col sostegno del Ministero della Cultura del Governo Basco e della Filmoteca Basca. La selezione speciale è stata mostrata al pubblico di Magma il 24 novembre ed è stata presentata da Txema Muñoz, direttore del progetto di distribuzione spagnolo.
La giuria, presieduta dal regista Paolo Civati e composta dalla sceneggiatrice Josella Porto e dallo stesso Txema Muñoz, ha assegnato tre menzioni speciali al documentario Commodity City di Jessica Kingdon (U.S.A. – Cina), allo spagnolo Life On Mars, di José Manuel Carrasco e al polacco I’ve Got You di Sebastian Drozak (presentato in sala dal direttore della fotografia Konrad Wasilewski e dalla producer Maria Anna Wachowiak). Il Premio Lorenzo Vecchio è stato vinto invece da Gamer Girl, animazione croata diretta da Irena Jukic Pranjic, “per l’originalità di aver raccontato con un linguaggio visivo preciso e sintetico, e uno sguardo autoriale aperto e universale, una dinamica conosciuta da tutti”. Il premio del pubblico, ricavato dalla media dei voti espressi dagli spettatori durante le tre serate di concorso, è stato assegnato a Life On Mars dello spagnolo José Manuel Carrasco.