Insula - impressioni di Sicilia

Mercoledì 20 novembre 2019
h. 21 - Cinema Odeon, Catania

Sette cortometraggi ambientati in Sicilia o diretti da registi siciliani che raccontano di un’isola attraversata da molteplici contraddizioni, in bilico tra un passato glorioso e un futuro incerto. Film divertenti, amari, introspettivi, sperimentali: sette impressioni di Sicilia che il pubblico in sala voterà decretando il vincitore del premio Insula.

Anna, Federica d’Ignoti
Italia, 2018, 8’
Anna, dopo anni di silenzio, decide di svelare ad uno sconosciuto la storia di un amore che lei definisce incondizionato. Ma cos’è l’amore? Per Anna è il movente del suo dolore, la sua testimonianza ne diverrà il riscatto.
Briganti, Bruno e Fabrizio Urso
Italia, 2018, 15’
L’abbandono, spesso colpevole, da parte delle istituzioni e il degrado che accoglie e ospita delinquenza e criminalità,hanno fatto di Librino un buco nero che rischia di risucchiare i suoi abitanti. L’associazione sportiva Briganti Rugby Librino è una di queste realtà.
Sagrado, Bruno Raciti
Italia, 2018, 10’
Il viaggio di un ragazzo verso la liberazione e la consacrazione, uno sguardo impressionistico sul rapporto fisico con il suo paesaggio natale e i luoghi sacri.
Janca, Vincenzo Ricca
Italia, 2019, 6’
Un contadino, tra i suoi campi verdi e gialli, parla a se stesso cercando risposta dal più profondo della sua anima; tormentato dalla sua coscienza, chiede perdono alla vita.
Where is Europe, Valentina Signorelli
Italia, 2018, 15’
A bordo della Nave Aquarius per scoprire il futuro dell’Europa attraverso gli occhi dei suoi operatori umanitari.
Oh, ma che bel cane!, Francesco Di Mauro
Italia, 2018, 8’
Un politico pronuncia una “bella” frase sul teatro e sul suo senso ultimo. Subito dopo nella piazza antistante due personaggi ripetono la frase “Oh, ma che bel cane!” di fronte alla malcapitata proprietaria di un simpatico animale a quattro zampe.
Epicentro, Leandro Picarella
Italia, 2018, 20’
Tra le macerie di un paese congelato dal terremoto, ai piedi di un'antica statua, un uomo interamente ricoperto di polvere si risveglia dalla sua posizione fetale.

Dopo i film in concorso, la serata proseguirà con un focus su Cinepila, collettivo artistico catanese dall'approccio trasversale e contaminato al cinema inteso in tutte le sue forme, dal videoclip al documentario, dalla pubblicità al cinema di genere e alla videoarte. Il collettivo è formato da Giovanni Tomaselli, Premananda Das e Rosario Samuel Adonia, più un gruppo di professionisti del settore che ruotano intorno al progetto, alcuni dei quali ormai in pianta stabile.che si occupa di produzioni audiovisive.
I videoclip proiettati saranno:
L’Arvulu Rossu - Cesare Basile
Nuddu Ca Veni - SKoM feat. Simona Norato
Cincu Pammi - Cesare Basile
Almeno tu ricordati di me - Cordio
La serata si concluderà con l’esibizione live del cantautore Cesare Basile.